Gli hotel Rimini vi ospitano in ogni momento dell’anno, non solo per le vacanze estive, ma in ogni stagione per assaporare il meglio che la città ha da offrire come arte e cultura che potete trovare anche visitando il Museo Nazionale del Motociclo di Rimini. Ovviamente parlando di motociclo, a tutti viene in mente il ricordo di Marco Simoncelli, grande campione scomparso che proprio alla sua Emilia Romagna ha regalato le più grandi soddisfazioni della Moto GP. Questa è sicuramente una delle tante ragioni che porta turisti da ogni parte d’Italia e dall’estero a prenotare negli hotel vicino a Rimini per una visita al Museo del Motociclo. L’occasione è anche quella di trascorrere un momento particolare con tutta la famiglia, riscoprendo la storia del motociclo, per questo gli hotel per famiglie vi attendono con la loro speciale promozione hotel bambini gratis, per regalare un’opportunità in più di una vacanza o di un fine settimana davvero felice, alla ricerca delle origini di quello che eravamo e che non smetteremo mai di essere. Il Museo propone 200 esemplari che rappresentano lealmente la storia del motociclo. Qui potrete vedere da vicino la prima motocicletta, la francese Werner e le prime italiane, Frera e Stucchi. Inoltre favolosi modelli  Moto Guzzi da strada che da competizione che hanno segnato l’epoca del dopo guerra.

Sono tanti gli appassionati che non perdono l’occasione di far visita al museo, le persone arrivano da ogni parte d’Italia e da tutta Europa per  vivere questa grande emozione, che grazie agli hotel con wi-fi, possono condividere direttamente sui vari social network e con parenti ed amici. Altra informazione che non passerà inosservata è che al museo si è deciso di dedicare uno spazio speciale ai sidecar sia italiani che stranieri, usati all’epoca per il trasporto familiare.  Non mancano poi i “gioielli” a due ruote, le moto che vi faranno brillare gli occhi: Norton, Sunbeam, Rudge e la Scott; le americane Harley Davidson, Indian e la mitica Henderson 4 cilindri oltre alle sportive sportive Aermacchi, Bimota, Linto, Yamaha e Honda. Dalla Vespa, alla Lambretta, oltre a tutti i modelli e marchi elencati, se anche voi possedete un “bolide” a due ruote d’epoca, potete chiedere informazioni in merito al restauro e tutte le altre informazioni per rimettere in pista, o si fa per dire, il vostro gioiello!